Disegnik: il fumetto di eco-design e architettura biodegradabile

libri

Disegnik nasce per testimoniare sperimentalmente la sensibilità di giovani studenti della Facoltà di Architettura del Politecnico di Milano che, attraverso lo studio del “re-design”, subiscono l’iniziazione (indelebile) del degrado del pianeta. I “mostri” che appaiono nel fumetto, copie disegnate dai mostri progettati dagli studenti con materiali prelevati da discariche e cassonetti, sono la parafrasi della condizione attonita, del loro stupore amaro nel prendere atto dell’eredità loro consegnata. All’interno si trova un inserto, parte integrante dell’opera: posologia, avviamento all’uso, precauzione agli effetti collaterali ed indesiderati, (sia che assunto prima o dopo la lettura del testo), che non vuole essere “parafrasi colta” né contrappunto alla storia del Nostro-avventuroso-eroe (citazione da “manuale”), ma piuttosto “Back Stage”: il “dietro le quinte” di questa avventura che ha visto due Docenti universitari ed uno Studente fuoricorso (Sintomo di sua intelligenza e di notevoli interessi al di fuori del suo ordine di Studi), sorridentemente dedicati per oltre un anno a tessere sulfuree avventure del perfido, coprolalico, volgare, strafottente, attaccabrighe Disegnik, (oltreché un po’ piacione e afflitto anche da qualche piccolo difetto di pronuncia).

Disegnik. Il primo fumetto di eco-design e architettura biodegradabile

 

di Cecilia Polidori, Giannandrea Jacobucci, Paolo Maddaleni

 

Pagine: 80 – Prezzo: € 13.00

 

Editore: Biblioteca del Cenide