Maschera di carnevale in cartapesta

carta&cartone Senza categoria

A carnevale potete scatenare la vostra fantasia per realizzare tanti lavoretti con il riciclo creativo. Noi vi proponiamo di realizzare questa fantastica Eco-idea, la maschera in cartapesta, un lavoro economico che richiede molta fantasia e che non ha nulla da invidiare alle maschere del carnevale di Venezia.
Occorrente
•    1 semplice maschera bianca di plastica a volto intero;
•    1 recipiente di plastica (che possa contenere 2-3 litri d’acqua);
•    Vecchi giornali;
•    Colla vinavil;
•    Colori a tempera;
•    1 nastro elastico di 50 cm;
•    Vernice trasparente lucida;
•    1 taglierino;
•    Glitter;
•    Forbici;
•    Pellicola;
•    Pennelli.

Procedimento
Coprite la maschera di plastica con la pellicola, sia per non rovinarla sia per facilitare il distaccamento del vostro lavoro. Sciogliete la colla vinavil nell’acqua fino a dare una consistenza collosa al liquido. Adesso tagliate tante striscioline di giornale e mettete a bagna lasciandole macerare per qualche minuto. Applicate le strisce di giornale sulla maschera e alternandole in senso verticale e orizzontale. Spennellate con la colla ogni strato e per dare consistenza alla vostra maschera bastano circa 10 strati. Lasciate asciugare per almeno un giorno la cartapesta. Controllate che sia ben asciutta e staccatela dalla maschera di plastica per praticare con il taglierino la forma degli occhi, la bocca e due piccoli fori per lasciare passare il nastrino elastico. Dopo aver terminato le finiture sbizzarrite la vostra fantasia e colorate la vostra maschera. Potete abbellirla anche con degli accessori come perline, piume, ciuffetti di lana ecc. Una volta asciutta la tempera spolverate il glitter e come ultimo passaggio per dare lucidità spennellate con la vernice trasparente (potete usare anche una bomboletta spray).